Il Papa Benedetto XVI

Negli editoriali dei più importanti quotidiani internazionali sono stati evidenziati all’unanimità i silenzi che il Pontefice ha osservato sui preti pedofili durante la Settimana Santa e nella omelia di Pasqua tenuta dalla Loggia della benedizione della basilica vaticana. Giornali come El Pais in Spagna, il Times e il Guardian nel Regno Unito, Le Monde in Francia hanno criticato duramenteil mancato accenno di Benedetto XVI sulla pedofilia nella Chiesa. Il giornale El Pais scrive :” Il Papa ha terminato la Settimana Santa così come l’aveva iniziata,senza pronunciare una parola sui casi di abusi sui minori.”Ci sono stati attacchi anche dal giornale tedesco Der Spiegel che accusa il Papa di “aver guastato i rapporti con ebrei e musulmani,con molti cattolici,e anche con tedeschi che,al momento della sua elezione erano tanto fieri di lui. La Radio Vaticana controbatte questi attacchi
definendole come “eclatanti campagne diffamatorie” e cita un rapporto governativo USA del 2008 secondo cui i sacerdoti cattolici coinvolti in casi di abusi sarebbero meno dello 0,03%. Mentre nella maggioranza dei casi di abusi sui minori sono coinvolti i genitori, parenti o conviventi, dunque all’interno delle relazioni familiari. “La Chiesa difende la giustizia, e la prima giustizia è il diritto alla vita, difende la famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna”. Papa Ratzinger, intanto, tornato a parlare in pubblico ieri, lunedì di Pasquetta, da Castel Gandolfo ha ricordato ai sacerdoti di essere “come gli angeli”. Una spinta a percorrere la strada da seguire per “pulire” la Chiesa da quella parte del clero che si è macchiata di peccati imperdonabili come le violenze sessuali sui minori.

[sniplet ADSENSE]