A Moncalieri, nelle vicinanze di Torino, un uomo suicida fa esplodere una bombola Gpl in casa provocando la morte di un anziano e ferendo altre due donne. L’uomo, Renato Corsini, 34 anni, soffriva da tempo di depressione e aveva programmato nei minimi particolari la sua morte, purtroppo non aveva previsto l’arrivo, nella stanza impregnata di gas, del vicino Vincenzo Governa, 78 anni che ha perso la vita insieme a lui. Le donne ferite sono la madre del suicida, Adriana Bourlot, 63 anni, e la moglie di Vincenzo, Mariella Governa, 74 anni. Le due donne sono ferite non in modo grave e ora sono ricoverate all’ospedale Cto di Torino.

Per gli inquirenti, non c’è alcun dubbio, si tratta di suicido, anche perché il signor Corsini aveva lasciato un biglietto in macchina con su scritto: “cose di valore da tenere” . Probabilmente l’uomo non era solo in casa e nonostante ciò, ha messo in atto il proprio piano. Si è chiuso in un locale, confinante con la stanza dove si trovavano l’altra vittima e le due donne, ha aperto il gas e chiuso l’interruttore della luce per poi dare fuoco all’abitato.