Obama come Robin Hood. E‘ questo il parallelismo tracciato dal Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, al quale l’approccio alle difficoltà economiche che attualmente attanagliano gli Stati Uniti sembra piacere. E non poco: “Il presidente Obama mi ricorda un po’ Robin Hood e io, come si sa dai tempi di Parmalat, sto dalla parte di Robin Hood. Le sue scelte rappresentano la prevalenza della politica sulla tecnica. Ritengo che il suo piano non credo sia stato concepito da tecnici o banchieri centrali. L’idea che chi è stato salvato con il denaro pubblico restituisca il denaro che ha ricevuto con il sovrappiù dei benefici di sistema mi pare un’idea che si inserisce perfettamente in questa logica”.

Fondamentale, poi, a detta del Ministro, anche le novità riguardanti il sistema sanitario, che, tra le altre cose, hanno consentito di mettere sul mercato prodotti farmaceutici che non risultassero scaduti ancor prima di essere distribuiti alla popolazione.