L’ipertensione, la pressione del sangue alta, richiede un’alimentazione adeguata, una dieta a basso contenuto di sodio e grassi e bisogna evitare quindi tutti quegli alimenti che possono favorirne il rialzo.

Ecco dieci alimenti da evitare se soffrite di ipertensione

Sottaceti e cibi in salamoia – poche le calorie, ma alto il contenuto di sale. Una confezione media può contenerne addirittura 570 mg, praticamente 1/3 della quantità di sodio giornaliera da non superare.
Crauti -anche qui poche le calorie, ma troppo il sale, 1/2 tazza può contenerne più di 460 mg.
Patatine fritte – forniscono una notevole quantità di grassi e sodio. Una porzione media apporta circa 19 gr di grassi e 270 mg di sodio.
Latte intero – insospettabile alimento, ma molto dannoso per chi soffre di ipertensione. Il latte intero infatti apporta troppi grassi, 8 gr di cui 5 gr sono saturi e i grassi saturi sono collegati all’insorgenza di gravi patologie cardiovascolari.
Zucchero – evitare tutti gli alimenti contenenti zucchero. Troppo zucchero causa obesità e l’obesità mette il cuore sotto sforzo aumentando il rischio di patologie a carico del cuore.
Alcol – danneggia le pareti dei vasi sanguigni e favorisce il rialzo della pressione del sangue.
Carne rossa e oli idrogenati – parliamo di grassi trans che vanno evitati per non danneggiare cuore e arterie.
Sodio – troppo sale aumenta sensibilmente la pressione del sangue, ma attenzione al sale nascosto. Senza che ve ne accorgiate lo ingerite in grandi quantità consumando alimenti in scatola e zuppe. Leggete quindi le etichette.
Pizza surgelata – è uno degli alimenti più a rischio per gli ipertesi in quanto contiene formaggi, sughi, spesso insaccati, il trionfo del sodio! Meglio prepararla in casa.
Caffè – andrebbe evitato se soffrite di ipertensione perchè la caffeina provoca un rialzo temporaneo della pressione sanguigna. Se ne bevete regolarmente meglio sostituirlo. La stessa cosa vale per tutte le bevande contenenti caffeina.

Molto interessante.