Per quanto lo scambio di battute che si è avuto  fra i giornalisti e  il ministro delle riforme Umberto Bossi possa sembrare troppo ironico e leggero per poter descrivere la gravissima situazione in cui ci troviamo nell’affrotare da soli l’enorme esodo di persone dall’Africa, si può dire che il ministro Bossi ha anticipato solo di qualche ora la firma dell’accordo con la Tunisia da parte del Ministro dell’interno Roberto Maroni.

Dopo molte ore di negoziato e di tentennamenti, il ministro leghista è riuscito ieri a concludere con il governo della Tunisia un accordo che permetterà di “chiudere il rubinetto”, secondo quanto dice il ministro Maroni stesso.

[sniplet ADSENSE]

Il ministro ha dichiarato, in una conferenza stampa a margine dell’incontro, che la firma ha riguardato un accordo tecnico che fermerà l’afflusso di clandestini verso le coste del paese, e che prevede alcune regole per iniziare i rimpatri. Ora i clandestini verranno immediatamente fatti tornare a casa.

Fonte (ansa.it)