A Qualiano, in provincia di Napoli, due rapinatori tra cui un minorenne di 16 anni hanno tentato di rapinare un supermercato. La rapina finisce male con l’uccisione dei due rapinatori.

La dinamica dei fatti

I due malviventi sono entrati armi in pugno, uno di loro teneva un ostaggio e l’altro si é diretto alla cassa per farsi dare i soldi, cosa che i cassieri hanno subito iniziato a fare senza opporre resistenza. Nel supermercato c’era anche il proprietario con due amici, padre e figlio entrambi armati in quanto guardia giurata e carabiniere non in servizio.

La guardia giurata e il carabiniere  con estremo coraggio  hanno affrontato i rapinatori e si son ritrovati una pistola puntata in pieno volto e solo la loro determinazione e sangue freddo li ha fatti reagire per primi avendo la meglio. I rapinatori sono morti. Dopo l’accaduto molta gente sul luogo degli eventi tra cui alcuni amici e parenti delle vittime. C’é chi ha detto che il minorenne era un figlio di mamma.

Per le due guardie fuori servizio  si parla di legittima difesa e tentativo di evitare un sequestro di persona (il figlio di mamma aveva preso un ostaggio…mentre il complice chiedeva i soldi) e rapina a mano armata.