La Fiducia al Governo c’è, la maggioranza è stata determinata. In aula la ricerca dei voti è continuata per tutto il tempo delle dichiarazioni di voto, da una parte e dall’altra, in una battaglia che ha lasciato con il fiato sospeso.

Le tre deputate che sono alla fine della gravidanza e attendono di partorire  erano presenti e hanno votato.

[sniplet ADSENSE]

Il loro bambini hanno deciso di non nascere durante il voto. La camera avrebbe potuto trasformarsi, infatti in una sala parto con relativa nursery. Si sa che le emozioni tendono ad influenzare il momento del parto.

Durante la dichiarazione di voto di Antonio Di Pietro, Berlusconi ha lasciato l’aula, forse per correre dietro ai parlamentari indecisi e per non sorbirsi gli insulti del leader dell’Italia dei Valori, e per assicurarsi in un ultimo giro di consultazioni, che tutti i voti della maggioranza siano presenti.

Alla fine, il governo ha ottenuto 314 voti mentre l’opposizione ne ha raccolti 311 contro. La mozione di sfiducia è stata respinta. Domani è un’altro giorno. Si continua quindi con il governo di Berlusconi.