Sembrava un argomento ormai “fuori moda”. Eppure, stando agli ultimi sviluppi, presto si potrebbe sentire parlare nuovamente del nucleare in Italia. A confermare le recenti indiscrezioni è stato Fulvio Conti, amministratore delegato di Enel, intervenuto al Supply Chain Meeting: “Siamo qui oggi per raccogliere una sfida: la rinascita del nucleare italiano. Ma sappiamo bene che l’unico modo per uscire vincenti da questa sfida è fare sistema, mettendo in campo tutte le migliori risorse umane, tecnologiche ed imprenditoriali del Paese. Enel punta a soddisfare circa la metà della capacità richiesta nei programmi del Governo e per questo intende costruire almeno 4 reattori nucleari, muovendo investimenti per un totale di circa 16/18 miliardi di euro”.

Secondo Conti, più in particolare, la ripresa delle attività volte al nucleare rappresentano per l’economia italiana una grande occasione per una veloce risalita, che avrà inevitabilmente delle conseguenze positive anche per quanto concerne il delicato tema dell’occupazione.