E’ stato scarcerato in Turchia il terrorista Mehmet Alì Agca, l’uomo che 13 Maggio del 1981 sparò a Papa Giovanni Paolo II in Piazza San Pietro. Il turco ha trascorso 29 anni in carcere e fu condannato non solo per il tentato omicidio al Papa ma, anche per aver assassinato il direttore del quotidiano liberale Milliyet, Abdi Ipekci, che fu ucciso ad Istanbul nel 1979. Agca  faceva parte del gruppo dei Bozkurtlar, i cosiddetti Lupi grigi, si trattava di un organizzazione terroristica di estrema destra che si avvicinava molto al fondamentalismo islamico.

Il terrorista turco è stato in un carcere di Istanbul e dal 2006 è stato trasferito a Sincan, Agca ha dichiarato che questi lunghi anni trascorsi in carcere lo hanno profondamente cambiato e ha espresso la volontà di mettere su famiglia. Il turco è alla ricerca di una moglie che possa stargli accanto, preferibilmente deve essere cattolica e italiana. Vedremo se le donne italiane lo vorranno. Prossimamente, Agca, si recherà a San Pietro per pregare sulla tomba di Giovanni Paolo II, il Papa che lo perdonò dopo il suo atto terroristico.